top of page
Cerca

Apertura dei nuovi spazi della Phononic Vibes

PV ridefinisce gli spazi testando una serie di interventi architettonici e impiantistici innovativi nella nuova sede a Sesto San Giovanni.

Dopo pochi mesi dalla riorganizzazione dei loro uffici nella sede PoliHub di via Durando, la Phononic Vibes, acquisisce e rimodella un vecchio capannone industriale per laboratori e sede operativa.

La Phononic Vibes, spin-off del Politecnico di Milano, trova in questo luogo una nuova concezione del suo lavoro che mette in simbiosi l'aspetto progettuale con quello operativo.

Questo spazio viene ad articolarsi come incubatore di attività direzionali, uffici progettuali, aree relax, laboratori e camere a bassa rumorosità.


Questa nuova sede è pensata come due zone ben distinte: fronte strada si aprono gli uffici, la sala riunioni e la hall; subito dietro ma nella stessa stecca volumetrica si susseguono la zona accoglienza e i servizi per i dipendenti.

Nella zona posteriore, la più grande, si sviluppano i laboratori , i magazzini e le aree esterne di relax, deposito e gestione materiali.

Nel progetto di riconversione architettonica le nuove tecnologie brevettate da Phononic Vibes, con prestazioni senza precedenti nel controllo e isolamento delle vibrazioni e del rumore, sono state trasformate e inserite come elementi cardine di frazionamento dei nuovi spazi del quotidiano.

I prototipi di metamateriali con topologia architettonica periodica sono diventati pannelli divisori, pareti assorbenti e superfici filtro.

L'azienda aveva già avviato da tempo un piano di restyling dei suoi spazi di lavoro, coinvolgendo un gruppo eterogeneo di consulenti. La progettazione di PV introduce la presenza delle meta-superfici e meta-prodotti di interior design modulari da disporre e riorganizzare nel giro di poche ore per far fronte a una mix atteso di spazi di progettazione, produzione e archivio.


15 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page