top of page
Cerca

Inizio dei lavori per "Residenze San Barnaba"

Un intervento nel tessuto storico milanese, un immobile cha affaccia sulla Rotonda della Besana e che ne risalta la visione realizzando coni ottici preferenziali.

Un edificio liberty che viene rivestito di una nuova pelle pur mantenendo alcuni elementi caratteristici.


Nella prima residenza i muri, le nuove armadiature e i corpi illuminanti sin dall'ingresso accompagnano nei vari spazi e si aprono a ventaglio verso gli spazi di permanenza e le finestre.



Nella seconda residenza la linea spezzata che definisce l'intera progettazione si trasforma in volume e va a definire gli spazi "accessori": la cucina, il bagno, il guardaroba e i ripostigli in quota.

Questo volume assume la forma di una casetta che si erge nel soggiorno e nella camera da letto. Viene così rovesciata l'idea del dentro e del fuori, dell'affaccio e dell'inviluppo che è proprio la caratteristica della Rotonda della Besana su cui le nostre unità si affacciano.



Nella terza e nella quarta residenza il progetto si delinea attraverso due elementi: la scatola in legno (pareti e arredi che definiscono ogni ambiente) e il sistema a telaio di profili metallici.

Di certo quest'ultimo sistema rende omaggio, ma con una chiave del tutto architettonica, al lavoro del designer francese Mathiew Matégot, precursore nelle sperimentazioni a tubolari e pannelli filtranti.



La "scatola" lignea è composta da 3 elementi base: il legno laccato opaco, lucido e superfici specchiate. Grazie alle meccaniche ideate gli ambienti hanno un'ampia gamma di flessibilità, così da permettere la trasformazione rapida e l'adeguamento per le varie esigenze.



17 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page